Dente ingrigito ,bimbo quasi 3 anni... chiamate d'oca

Dente ingrigito ,bimbo quasi 3 anni...

25 giugno 2009 alle 19:29

leo ha preso un colpo qualche settimana fa,ora il dente s è ingrigito...l incisivo superiore,centrale...
dite che diventa nero?o rimane grigetto per 3 anni?o lo perde?
esperienze?
grazie

#infezione/sangue#Maternità - Il bimbo è nato
25 giugno 2009 alle 19:53

Mia cara...benvenuta nel club dei "denti neri"
Anche noi siamo nella stessa identica situazione
Gabriele è caduto, ormai circa un mese fa e più, in malo modo
Caduta traumatica, PER NOI (io ancora se chiudo gli occhi, durante la giornata, rivedo la scena e mi sento morire...) ma per fortuna con conseguenze limitate rispetto a quello che poteva accadere...

In breve: è caduto con la faccia a terra, sbattendo proprio il musetto. Corsa in ospedale, gengivo superiore spaccato, denti traballanti.
Il giorno dopo: denti stabilissimi, bianchi, gengivo gonfio
Diagnosi dei dentisti del PS odontoiatrico: nessuna lesione visibile, denti saldi, allineati e non intrusi, ma rischio di annerimento dei denti entro 10-15 giorni. Remotissimo rischio di lesione sui permanenti

Risultato: 14 giorni esatti dopo la caduta...prime tracce di grigiore. E' stato progressivo, lento ma inesorabile. I dentini di Gabriele, i due incisivi superiori per l'esattezza, da allora sono grigio-violaceo. Non proprio neri, no. Ma di questa tonalità certo poco estetica

Fino a oggi ho sentito i miei dentisti. Ti riporto le loro parole:

Il fatto che il dente assuma questa colorazione è conseguenza del fatto che l'urto è stato tale da lesionare la polpa - ossia la parte interna del dente che viene irrorata. Il colore scuro è segno del versamento di sangue all'interno della cavità del dente, ossia quello che accade quando sbattiamo il braccio e ci viene su il livido. Solo che nel braccio questo versamento di sangue ha modo di riassorbirsi mentre nel dente no. Lì è, e lì resta.
I dentini da latte "morti", come in questo caso, non si estraggono. Si lasciano lì, perchè serve che mantengano la posizione corretta per i permanenti
La cosa fastidiosa è che in questo momento non si puo' verificare nulla sulle conseguenze future. Si puo' solo aspettare. Puo' capitare che insorga una infezione, più in là, ma anche no. In tal caso si manifesta sotto forma di ascesso, ma è curabilissima
E poi: una volta che questi dentini da latte saranno normalmente caduti, a quel punto si potrà vedere se davvero la botta ha avuto conseguenze sui permanenti, che potrebbero venir giù in ritardo o in posizione anomala. Tutte cose che si risolvono, comunque: parole dette dalla mia dentista non più di 5 ore fa

Spero di averti tranquillizzato
Ma lui come se l'è fatta, sta botta?

Fediz

Mi piace

25 giugno 2009 alle 19:58
In risposta a fediz

Mia cara...benvenuta nel club dei "denti neri"
Anche noi siamo nella stessa identica situazione
Gabriele è caduto, ormai circa un mese fa e più, in malo modo
Caduta traumatica, PER NOI (io ancora se chiudo gli occhi, durante la giornata, rivedo la scena e mi sento morire...) ma per fortuna con conseguenze limitate rispetto a quello che poteva accadere...

In breve: è caduto con la faccia a terra, sbattendo proprio il musetto. Corsa in ospedale, gengivo superiore spaccato, denti traballanti.
Il giorno dopo: denti stabilissimi, bianchi, gengivo gonfio
Diagnosi dei dentisti del PS odontoiatrico: nessuna lesione visibile, denti saldi, allineati e non intrusi, ma rischio di annerimento dei denti entro 10-15 giorni. Remotissimo rischio di lesione sui permanenti

Risultato: 14 giorni esatti dopo la caduta...prime tracce di grigiore. E' stato progressivo, lento ma inesorabile. I dentini di Gabriele, i due incisivi superiori per l'esattezza, da allora sono grigio-violaceo. Non proprio neri, no. Ma di questa tonalità certo poco estetica

Fino a oggi ho sentito i miei dentisti. Ti riporto le loro parole:

Il fatto che il dente assuma questa colorazione è conseguenza del fatto che l'urto è stato tale da lesionare la polpa - ossia la parte interna del dente che viene irrorata. Il colore scuro è segno del versamento di sangue all'interno della cavità del dente, ossia quello che accade quando sbattiamo il braccio e ci viene su il livido. Solo che nel braccio questo versamento di sangue ha modo di riassorbirsi mentre nel dente no. Lì è, e lì resta.
I dentini da latte "morti", come in questo caso, non si estraggono. Si lasciano lì, perchè serve che mantengano la posizione corretta per i permanenti
La cosa fastidiosa è che in questo momento non si puo' verificare nulla sulle conseguenze future. Si puo' solo aspettare. Puo' capitare che insorga una infezione, più in là, ma anche no. In tal caso si manifesta sotto forma di ascesso, ma è curabilissima
E poi: una volta che questi dentini da latte saranno normalmente caduti, a quel punto si potrà vedere se davvero la botta ha avuto conseguenze sui permanenti, che potrebbero venir giù in ritardo o in posizione anomala. Tutte cose che si risolvono, comunque: parole dette dalla mia dentista non più di 5 ore fa

Spero di averti tranquillizzato
Ma lui come se l'è fatta, sta botta?

Fediz

Mi aggiungo a fediz...
tutto cio' che hanno detto a lei è stato detto anche a me...

mio figlio è caduto con la faccia contro un mobile quando aveva due anni e un mese (farà 4 anni a settembre)... un incisivo centrale superiore è completamente rientrato (tanto che il sul momento pensavo che l'avesse perso o inghiottito e lo cercavo )

poi il dente è lentamente ridisceso nelloa stessa posizione (intatto) ... ha iniziato ad ingrigirsi solo quest'anno pero' e non sappiamo cosa ci aspetterà nel futuro su questo dente ne su quello che dovrà nascere dopo...

roby

Mi piace

25 giugno 2009 alle 20:01
In risposta a sulawesi

Mi aggiungo a fediz...
tutto cio' che hanno detto a lei è stato detto anche a me...

mio figlio è caduto con la faccia contro un mobile quando aveva due anni e un mese (farà 4 anni a settembre)... un incisivo centrale superiore è completamente rientrato (tanto che il sul momento pensavo che l'avesse perso o inghiottito e lo cercavo )

poi il dente è lentamente ridisceso nelloa stessa posizione (intatto) ... ha iniziato ad ingrigirsi solo quest'anno pero' e non sappiamo cosa ci aspetterà nel futuro su questo dente ne su quello che dovrà nascere dopo...

roby

Roby...cerco disperatamente conforto
Tu come l'hai vissuta sta cosa qui?
Dimmi, se ti va...ti sei ripresa facilmente?
E adesso?

Io a volte sento di averla elaborata ma altre volte...quella caduta è ancora qui, davanti ai miei occhi...mi sa che mi sono traumatizzata

F

Mi piace

25 giugno 2009 alle 20:11
In risposta a fediz

Mia cara...benvenuta nel club dei "denti neri"
Anche noi siamo nella stessa identica situazione
Gabriele è caduto, ormai circa un mese fa e più, in malo modo
Caduta traumatica, PER NOI (io ancora se chiudo gli occhi, durante la giornata, rivedo la scena e mi sento morire...) ma per fortuna con conseguenze limitate rispetto a quello che poteva accadere...

In breve: è caduto con la faccia a terra, sbattendo proprio il musetto. Corsa in ospedale, gengivo superiore spaccato, denti traballanti.
Il giorno dopo: denti stabilissimi, bianchi, gengivo gonfio
Diagnosi dei dentisti del PS odontoiatrico: nessuna lesione visibile, denti saldi, allineati e non intrusi, ma rischio di annerimento dei denti entro 10-15 giorni. Remotissimo rischio di lesione sui permanenti

Risultato: 14 giorni esatti dopo la caduta...prime tracce di grigiore. E' stato progressivo, lento ma inesorabile. I dentini di Gabriele, i due incisivi superiori per l'esattezza, da allora sono grigio-violaceo. Non proprio neri, no. Ma di questa tonalità certo poco estetica

Fino a oggi ho sentito i miei dentisti. Ti riporto le loro parole:

Il fatto che il dente assuma questa colorazione è conseguenza del fatto che l'urto è stato tale da lesionare la polpa - ossia la parte interna del dente che viene irrorata. Il colore scuro è segno del versamento di sangue all'interno della cavità del dente, ossia quello che accade quando sbattiamo il braccio e ci viene su il livido. Solo che nel braccio questo versamento di sangue ha modo di riassorbirsi mentre nel dente no. Lì è, e lì resta.
I dentini da latte "morti", come in questo caso, non si estraggono. Si lasciano lì, perchè serve che mantengano la posizione corretta per i permanenti
La cosa fastidiosa è che in questo momento non si puo' verificare nulla sulle conseguenze future. Si puo' solo aspettare. Puo' capitare che insorga una infezione, più in là, ma anche no. In tal caso si manifesta sotto forma di ascesso, ma è curabilissima
E poi: una volta che questi dentini da latte saranno normalmente caduti, a quel punto si potrà vedere se davvero la botta ha avuto conseguenze sui permanenti, che potrebbero venir giù in ritardo o in posizione anomala. Tutte cose che si risolvono, comunque: parole dette dalla mia dentista non più di 5 ore fa

Spero di averti tranquillizzato
Ma lui come se l'è fatta, sta botta?

Fediz


... grazie!sei stata precisissima!
leo correva ed è scivolato,in casa,sul parquet..
prima il dentino dondolava,poi sembrava tutto tornato alla normalità...
come te,dopo due settimane,ho notato il dentino grigio.
anche a me il pediatra ha detto che non si fa nulla..spero solo che non diventi nero nero!!!ora è grigio chiaro...non si nota molto la differenza esteticamente eh,devo esser sincera...
sperm ben
che nervi!nottate in bianco per un ... !
io dico!tutta sta fatica per metterli e non durano manco 2 anni...ore di sonno perse per nulla

Mi piace

25 giugno 2009 alle 20:12
In risposta a fediz

Roby...cerco disperatamente conforto
Tu come l'hai vissuta sta cosa qui?
Dimmi, se ti va...ti sei ripresa facilmente?
E adesso?

Io a volte sento di averla elaborata ma altre volte...quella caduta è ancora qui, davanti ai miei occhi...mi sa che mi sono traumatizzata

F

È normale cio' che stai passando...
il trauma di queste cose è sempre di solito profondo e toccante ... quando un figlio si fa male (anche se poco) il dolore che si prova è profondo e ci si riempie di colpe...
io ho ahime' ho vissuto anche quello di un taglio in fronte da 4 punti e di una convulsione febbrile (ed ogni volta ero sola in casa)...
all'inizio è normale non riuscire a elaborare questi pesanti eventi ma il tempo è vero che fa miracoli...
ricordo che quando elia ebbe le convulsioni io non volevo più che dormisse da solo in camera sua e giravo con le borsetta termometro, supposte di tachipirina e farmaco anticonvulsioni
poi il tempo mi ha tranquillizzata e sono rientrata nei miei gangheri
per il dente io ho patito parecchio...
ricordo che al tempo misi un post dove mi disperavo perche' pensavo che elia rimanesse senza dente fino ai 6/7 anni (non sapevo ancora che non era caduto ma solo rientrato) e mi preoccupavo di come avrebbe reagito lui quando avesse capito la cosa e avevo anche paura che i suoi coetanei o prendessero in giro per quetso suo stato...
qui tutte mi tranquillizzarono e capii che tante erano nella mia stessa situazione...
in effetti non me ne ero mai accorta prima ma andando in giro da quel giorno vidi tanti ma tanti bimbi con i denti rotti o spezzati... è proprio vero che in una cosa finche' non ti ci trovi dentro non ti rendi conto che possa esistere...
io ho il rammarico di non essere stata presente quando è successo (io ero in cucina a cucinare e lui nella sala adiacente a giocare) e quindi di non aver evitato che magari accadesse...
pero' da un lato almeno non rivedo e rivedo l'immagine della caduta (come invece mi succede per il taglio e le convulsioni che vidi proprio in diretta)...
ho pianto parecchio ma poi me ne sono fatta una ragione...
solo pochi mesi fa ha iniziato ad ingrigirsi e questo mi è dispiaciuto ancora di più ...
che dirti cara... la cosa è fresca e con il tempo migliorerà ma l'ansia che possa accadere qualcosa ai ns. figli quella ahime' rimarrà a vita !!! è insita nell'essere genitori...

ti abbraccio forte

Mi piace

25 giugno 2009 alle 20:14
In risposta a sulawesi

Mi aggiungo a fediz...
tutto cio' che hanno detto a lei è stato detto anche a me...

mio figlio è caduto con la faccia contro un mobile quando aveva due anni e un mese (farà 4 anni a settembre)... un incisivo centrale superiore è completamente rientrato (tanto che il sul momento pensavo che l'avesse perso o inghiottito e lo cercavo )

poi il dente è lentamente ridisceso nelloa stessa posizione (intatto) ... ha iniziato ad ingrigirsi solo quest'anno pero' e non sappiamo cosa ci aspetterà nel futuro su questo dente ne su quello che dovrà nascere dopo...

roby

Non credo che leo abbia preso una botta cosi` forte..
perchè non ha pianto tanto...
quindi pure il tuo ha il dente ancora li`,dopo due anni?....bene,positivo dai...

son forti questi dentini da latte...
anch io ho ancora un dente di latte,sai??

Mi piace

25 giugno 2009 alle 20:17
In risposta a viola232

Non credo che leo abbia preso una botta cosi` forte..
perchè non ha pianto tanto...
quindi pure il tuo ha il dente ancora li`,dopo due anni?....bene,positivo dai...

son forti questi dentini da latte...
anch io ho ancora un dente di latte,sai??

Si, il dente è ancora li dopo due anni
e non dondola nemmeno
se penso alla botta che ha preso per rientrare completamente nella gengiva mi sento svenire... lui pianse tanto tanto e c'era tanto sangue (è stato veramente forte il trauma) ma il dente è stato veramente forte...
secondo il dentista doveva ingrigirsi subito ed invece ci ha messo quasi due anni !!!
bisogna vedere pero' l'eventuale colpo che puo' aver preso il dente definitivo sotto

ma come fai tu ad avere ancora un dente la latte???

1 mi piace - Mi piace

25 giugno 2009 alle 20:18
In risposta a viola232


... grazie!sei stata precisissima!
leo correva ed è scivolato,in casa,sul parquet..
prima il dentino dondolava,poi sembrava tutto tornato alla normalità...
come te,dopo due settimane,ho notato il dentino grigio.
anche a me il pediatra ha detto che non si fa nulla..spero solo che non diventi nero nero!!!ora è grigio chiaro...non si nota molto la differenza esteticamente eh,devo esser sincera...
sperm ben
che nervi!nottate in bianco per un ... !
io dico!tutta sta fatica per metterli e non durano manco 2 anni...ore di sonno perse per nulla

Gabriele a 13 mesi si era già
spezzato i due incisivi superiori. Gli stessi
Pero' se li era solo scheggiati...e per quanto avessi preso male la cosa, dopo qualche giorno non ci facevo più caso e anzi...trovavo che il suo sorriso avesse acquisito un non so che di malandrino che non mi dispiaceva...

E ora, zac. Gli stessi due incisivi, poi, incredibile!!!

Certo all'inizio il colore era leggerissimamente alterato
Ma nel giro di pochi giorni si è ulteriormente scurito
Non diventano proprio NERI, che io sappia. Ma di questo grigio scuro violaceo...
Insomma, nel caso di Gabriele si nota. Per fortuna si è fermato a poco più di metà del dente, quindi se sorride poco sembra tutto normale
Se invece ride a piena bocca...beh...si vede eccome.

Ma su questo passo sopra, sai. Il mio terrore è che possa farsi male ANCORA, vista la sua indole. E che possano cadergli sti dentini, ecco. Ma mi hanno assicurato che no, non cadono. E comunque oggi come oggi riescono pure a reimpiantarli

La mia amica dentista, giovane ma preparatissima, oggi stesso mi ha detto che verso novembre dicembre, quando Gab avrà 3 anni, proveremo a fare una radiografia alla bocca per vedere se ci sono già sintomi di eventuali danni
Ma si tratta solo di vedere, ecco. Il da farsi, se ce ne sarà bisogno, sarà da affrontare solo a dentini caduti

F

Mi piace

25 giugno 2009 alle 20:23
In risposta a fediz

Gabriele a 13 mesi si era già
spezzato i due incisivi superiori. Gli stessi
Pero' se li era solo scheggiati...e per quanto avessi preso male la cosa, dopo qualche giorno non ci facevo più caso e anzi...trovavo che il suo sorriso avesse acquisito un non so che di malandrino che non mi dispiaceva...

E ora, zac. Gli stessi due incisivi, poi, incredibile!!!

Certo all'inizio il colore era leggerissimamente alterato
Ma nel giro di pochi giorni si è ulteriormente scurito
Non diventano proprio NERI, che io sappia. Ma di questo grigio scuro violaceo...
Insomma, nel caso di Gabriele si nota. Per fortuna si è fermato a poco più di metà del dente, quindi se sorride poco sembra tutto normale
Se invece ride a piena bocca...beh...si vede eccome.

Ma su questo passo sopra, sai. Il mio terrore è che possa farsi male ANCORA, vista la sua indole. E che possano cadergli sti dentini, ecco. Ma mi hanno assicurato che no, non cadono. E comunque oggi come oggi riescono pure a reimpiantarli

La mia amica dentista, giovane ma preparatissima, oggi stesso mi ha detto che verso novembre dicembre, quando Gab avrà 3 anni, proveremo a fare una radiografia alla bocca per vedere se ci sono già sintomi di eventuali danni
Ma si tratta solo di vedere, ecco. Il da farsi, se ce ne sarà bisogno, sarà da affrontare solo a dentini caduti

F

A me invece hanno detto che...
proprio a causa della botta potrebbero cadere prima del tempo (magari un anno prima ad esempio)...
e comunque poi si aspetta la crescita del definitivo...

Mi piace

25 giugno 2009 alle 20:27
In risposta a sulawesi

È normale cio' che stai passando...
il trauma di queste cose è sempre di solito profondo e toccante ... quando un figlio si fa male (anche se poco) il dolore che si prova è profondo e ci si riempie di colpe...
io ho ahime' ho vissuto anche quello di un taglio in fronte da 4 punti e di una convulsione febbrile (ed ogni volta ero sola in casa)...
all'inizio è normale non riuscire a elaborare questi pesanti eventi ma il tempo è vero che fa miracoli...
ricordo che quando elia ebbe le convulsioni io non volevo più che dormisse da solo in camera sua e giravo con le borsetta termometro, supposte di tachipirina e farmaco anticonvulsioni
poi il tempo mi ha tranquillizzata e sono rientrata nei miei gangheri
per il dente io ho patito parecchio...
ricordo che al tempo misi un post dove mi disperavo perche' pensavo che elia rimanesse senza dente fino ai 6/7 anni (non sapevo ancora che non era caduto ma solo rientrato) e mi preoccupavo di come avrebbe reagito lui quando avesse capito la cosa e avevo anche paura che i suoi coetanei o prendessero in giro per quetso suo stato...
qui tutte mi tranquillizzarono e capii che tante erano nella mia stessa situazione...
in effetti non me ne ero mai accorta prima ma andando in giro da quel giorno vidi tanti ma tanti bimbi con i denti rotti o spezzati... è proprio vero che in una cosa finche' non ti ci trovi dentro non ti rendi conto che possa esistere...
io ho il rammarico di non essere stata presente quando è successo (io ero in cucina a cucinare e lui nella sala adiacente a giocare) e quindi di non aver evitato che magari accadesse...
pero' da un lato almeno non rivedo e rivedo l'immagine della caduta (come invece mi succede per il taglio e le convulsioni che vidi proprio in diretta)...
ho pianto parecchio ma poi me ne sono fatta una ragione...
solo pochi mesi fa ha iniziato ad ingrigirsi e questo mi è dispiaciuto ancora di più ...
che dirti cara... la cosa è fresca e con il tempo migliorerà ma l'ansia che possa accadere qualcosa ai ns. figli quella ahime' rimarrà a vita !!! è insita nell'essere genitori...

ti abbraccio forte

Ma siamo gemelle? anche io il taglio in fronte
l'ho appena subito...

A tre settimane circa dalla caduta terribile (quella dei denti), Gabriele è caduto correndo in casa e si è conficcato uno spigolo contro la fronte. Si è fatto un occhiello di almeno due cm e mezzo, profondo abbastanza da dover dare punti...Siamo corsi in ospedale, anche stavolta come due macellai (non ti dico il sangue) ma per fortuna hanno potuto applicare la colla al posto dei famigerati punti...Siamo stati fortunati anche in questa occasione

Ma sai che la caduta "di faccia" l'ho vissuta peggio? Quella bocca piena di sangue...no, non me la posso togliere dalla mente. E c'è anche il senso di colpa, perchè sia io che mio marito eravamo lì, in bagno con lui, a pochi centimetri da lui...e nessuno dei due è stato in grado di fare niente per evitare che accadesse. Era seduto sul fasciatoio (dal quale sale e scende da solo, vorrei precisare, con assoluta padronanza) ma stava giocando con una mascherina di carta. Ha voluto indossarla, e nel fare questo gesto per mettersela in faccia si è sbilanciato in avanti cadendo rovinosamente, senza potersi aiutare con le sue mani, e senza che le 4 braccia di mamma e papà potessero frenarlo
Una cosa traumatizzante per noi due, credimi...quel bimbo a faccia a terra sul pavimento, caduto da oltre un metro di altezza...credo che i nostri cuori si siano fermati. E ho ancora nelle orecchie la voce terribile da pianto di mio marito: "fedeeeee!" come se mentre mi chiamava stesse pregando Dio di rivedere suo figlio ancora vivo...Ho i brividi mentre te lo racconto, ancora adesso. No, decisamente non mi sono ripresa. Eravamo lì con lui, ma il senso di colpa mi perseguita
Per la seconda caduta, no...perchè quella la metto quasi nel conto...è caduto mentre correva, puo' succedere ovunque, non puoi mica impedire a un bimbo di due anni e mezzo di correre, non lo posso mica tenere legato in casa...E' caduto ed è scivolato, ci puo' stare, e il sangue in quel caso non mi ha terrorizzato più di tanto, era una ferita, sapevo che due punti lo avrebbero rimesso in sesto, al massimo. Nel primo caso no...è stato decisamente peggio e non vuole passarmi...

Ogni tanto piango in silenzio. Ogni tanto mi alzo di notte e vado a guardarlo
Ogni tanto anche lavargli i denti è una ferita che si apre di continuo
E ogni tanto mi pare che stia passando...

Che devo fare? Cercarmi uno psicologo bravo?


F

Mi piace

25 giugno 2009 alle 20:27
In risposta a fediz

Gabriele a 13 mesi si era già
spezzato i due incisivi superiori. Gli stessi
Pero' se li era solo scheggiati...e per quanto avessi preso male la cosa, dopo qualche giorno non ci facevo più caso e anzi...trovavo che il suo sorriso avesse acquisito un non so che di malandrino che non mi dispiaceva...

E ora, zac. Gli stessi due incisivi, poi, incredibile!!!

Certo all'inizio il colore era leggerissimamente alterato
Ma nel giro di pochi giorni si è ulteriormente scurito
Non diventano proprio NERI, che io sappia. Ma di questo grigio scuro violaceo...
Insomma, nel caso di Gabriele si nota. Per fortuna si è fermato a poco più di metà del dente, quindi se sorride poco sembra tutto normale
Se invece ride a piena bocca...beh...si vede eccome.

Ma su questo passo sopra, sai. Il mio terrore è che possa farsi male ANCORA, vista la sua indole. E che possano cadergli sti dentini, ecco. Ma mi hanno assicurato che no, non cadono. E comunque oggi come oggi riescono pure a reimpiantarli

La mia amica dentista, giovane ma preparatissima, oggi stesso mi ha detto che verso novembre dicembre, quando Gab avrà 3 anni, proveremo a fare una radiografia alla bocca per vedere se ci sono già sintomi di eventuali danni
Ma si tratta solo di vedere, ecco. Il da farsi, se ce ne sarà bisogno, sarà da affrontare solo a dentini caduti

F

Io conoscevo un bimbo di 4 anni
che aveva perso tutti gli incisivi superiori,tutti 4!
era un bimbo bellissimo!ma davvero!era particolarissimo con quel finestrone davanti.
ora ha 7 anni,un sorriso bellissimo,non ha avuto nessun danno ai denti permanenti.

io devo esser sincera,non ho sofferto molto per la caduta di mio figlio...certo mi dispiace moltissimo quando i miei figli si fanno male,ma delle volte credo che siano proprio fatti di gomma poi son bimbi,è normale che ogni tanto picchian là qualcosa

ah,anche leo si era scheggiato,un anno fa lo stesso incisivo! sarà il destino del dentino

Mi piace

25 giugno 2009 alle 20:28
In risposta a sulawesi

A me invece hanno detto che...
proprio a causa della botta potrebbero cadere prima del tempo (magari un anno prima ad esempio)...
e comunque poi si aspetta la crescita del definitivo...

Idem!
pure il mio pediatra ha detto cosi!

Mi piace

25 giugno 2009 alle 20:31
In risposta a sulawesi

Si, il dente è ancora li dopo due an izziehla. canada goose chilliwack menni
e non dondola nemmeno
se penso alla botta che ha preso per rientrare completamente nella gengiva mi sento svenire... lui pianse tanto tanto e c'era tanto sangue (è stato veramente forte il trauma) ma il dente è stato veramente forte...
secondo il dentista doveva ingrigirsi subito ed invece ci ha messo quasi due anni !!!
bisogna vedere pero' l'eventuale colpo che puo' aver preso il dente definitivo sotto

ma come fai tu ad avere ancora un dente la latte???

Cavolo!
dev esser stata prorprio una butta botta,poverino...
immagino il tuo dolore,mi dispiace.

il mio dente ha trovato spazio tra gli altri e ha deciso di non cadere...ma non si nota neppure la differenza,questo perchè in realtà mi è sempre mancato un premolare permanente...chissà perchè..son fuori,non so...
cmq sia...

Mi piace

25 giugno 2009 alle 20:34

Testimonianza positiva
a zeno si è ingrigito un incisivo per una caduta fatta probabilmente a scuola, lui non ciha riferito, puo' essere stata una testata...insomma nessuno si è accorto, pero'...

ti porto la mia testimonianza positiva: il dente è piano piano tornato normale a suo tempo anche noi avevamo portato il bimbo dal dentista e questi aveva detto solo di aspettare. bhe abbiamo avuto fortuna e lo auguro anche a voi.

Mi piace

25 giugno 2009 alle 20:35
In risposta a fediz

Ma siamo gemelle? anche io il taglio in fronte
l'ho appena subito...

A tre settimane circa dalla caduta terribile (quella dei denti), Gabriele è caduto correndo in casa e si è conficcato uno spigolo contro la fronte. Si è fatto un occhiello di almeno due cm e mezzo, profondo abbastanza da dover dare punti...Siamo corsi in ospedale, anche stavolta come due macellai (non ti dico il sangue) ma per fortuna hanno potuto applicare la colla al posto dei famigerati punti...Siamo stati fortunati anche in questa occasione

Ma sai che la caduta "di faccia" l'ho vissuta peggio? Quella bocca piena di sangue...no, non me la posso togliere dalla mente. E c'è anche il senso di colpa, perchè sia io che mio marito eravamo lì, in bagno con lui, a pochi centimetri da lui...e nessuno dei due è stato in grado di fare niente per evitare che accadesse. Era seduto sul fasciatoio (dal quale sale e scende da solo, vorrei precisare, con assoluta padronanza) ma stava giocando con una mascherina di carta. Ha voluto indossarla, e nel fare questo gesto per mettersela in faccia si è sbilanciato in avanti cadendo rovinosamente, senza potersi aiutare con le sue mani, e senza che le 4 braccia di mamma e papà potessero frenarlo
Una cosa traumatizzante per noi due, credimi...quel bimbo a faccia a terra sul pavimento, caduto da oltre un metro di altezza...credo che i nostri cuori si siano fermati. E ho ancora nelle orecchie la voce terribile da pianto di mio marito: "fedeeeee!" come se mentre mi chiamava stesse pregando Dio di rivedere suo figlio ancora vivo...Ho i brividi mentre te lo racconto, ancora adesso. No, decisamente non mi sono ripresa. Eravamo lì con lui, ma il senso di colpa mi perseguita
Per la seconda caduta, no...perchè quella la metto quasi nel conto...è caduto mentre correva, puo' succedere ovunque, non puoi mica impedire a un bimbo di due anni e mezzo di correre, non lo posso mica tenere legato in casa...E' caduto ed è scivolato, ci puo' stare, e il sangue in quel caso non mi ha terrorizzato più di tanto, era una ferita, sapevo che due punti lo avrebbero rimesso in sesto, al massimo. Nel primo caso no...è stato decisamente peggio e non vuole passarmi...

Ogni tanto piango in silenzio. Ogni tanto mi alzo di notte e vado a guardarlo
Ogni tanto anche lavargli i denti è una ferita che si apre di continuo
E ogni tanto mi pare che stia passando...

Che devo fare? Cercarmi uno psicologo bravo?


F

Quando si fanno male in bocca è molto
scioccante perchè sanguinano molto,poi non si capisce mai da dove venga la ferita...
mamma mia!mi hai fatto venire la pelle d'oca....

io ne ho una terrificante,un senso di colpa grande...
lo dico raramente...
leo è caduto dal fasciatoio,ma aveva 2-3 mesi...ero cosi`stanca...e non ho badato,non sapevo che sarebbe stato in grado di girarsi...
prendevo qcs sul lavandino e buum!!!un colpo sordo...la sua testolina,il suo viso rosso dal painto!
che ignorante che son stata!!

Mi piace

25 giugno 2009 alle 20:41
In risposta a fediz

Ma siamo gemelle? anche io il taglio in fronte
l'ho appena subito...

A tre settimane circa dalla caduta terribile (quella dei denti), Gabriele è caduto correndo in casa e si è conficcato uno spigolo contro la fronte. Si è fatto un occhiello di almeno due cm e mezzo, profondo abbastanza da dover dare punti...Siamo corsi in ospedale, anche stavolta come due macellai (non ti dico il sangue) ma per fortuna hanno potuto applicare la colla al posto dei famigerati punti...Siamo stati fortunati anche in questa occasione

Ma sai che la caduta "di faccia" l'ho vissuta peggio? Quella bocca piena di sangue...no, non me la posso togliere dalla mente. E c'è anche il senso di colpa, perchè sia io che mio marito eravamo lì, in bagno con lui, a pochi centimetri da lui...e nessuno dei due è stato in grado di fare niente per evitare che accadesse. Era seduto sul fasciatoio (dal quale sale e scende da solo, vorrei precisare, con assoluta padronanza) ma stava giocando con una mascherina di carta. Ha voluto indossarla, e nel fare questo gesto per mettersela in faccia si è sbilanciato in avanti cadendo rovinosamente, senza potersi aiutare con le sue mani, e senza che le 4 braccia di mamma e papà potessero frenarlo
Una cosa traumatizzante per noi due, credimi...quel bimbo a faccia a terra sul pavimento, caduto da oltre un metro di altezza...credo che i nostri cuori si siano fermati. E ho ancora nelle orecchie la voce terribile da pianto di mio marito: "fedeeeee!" come se mentre mi chiamava stesse pregando Dio di rivedere suo figlio ancora vivo...Ho i brividi mentre te lo racconto, ancora adesso. No, decisamente non mi sono ripresa. Eravamo lì con lui, ma il senso di colpa mi perseguita
Per la seconda caduta, no...perchè quella la metto quasi nel conto...è caduto mentre correva, puo' succedere ovunque, non puoi mica impedire a un bimbo di due anni e mezzo di correre, non lo posso mica tenere legato in casa...E' caduto ed è scivolato, ci puo' stare, e il sangue in quel caso non mi ha terrorizzato più di tanto, era una ferita, sapevo che due punti lo avrebbero rimesso in sesto, al massimo. Nel primo caso no...è stato decisamente peggio e non vuole passarmi...

Ogni tanto piango in silenzio. Ogni tanto mi alzo di notte e vado a guardarlo
Ogni tanto anche lavargli i denti è una ferita che si apre di continuo
E ogni tanto mi pare che stia passando...

Che devo fare? Cercarmi uno psicologo bravo?


F


elia a 18 mesi ha avuto le convulsioni ...
un mese dopo esatto (8 aprile - 8 maggio... ricordo ancora le date !!!) il taglio il fronte da 4 punti sbattendo contro un comodino... nel suo caso il taglio era talmente profondo da non essere stato possibile applicare colla o cerotto ma solo punti dati con il filo chirurgico... purtroppo ahime' la cicatrice è evidente come anche gli 8 buchi dei punti... a nulla sono valse creme a base di silicone per minimizzare la cicatrice... dopo quasi due anni è ancora li bella bella,.,, chissà in un futuro come diventerà...
poi dopo 6 mesi il dente...
ora la tregua sta' durando da quasi due anni ma tremo al solo pensiero di dirlo!!!

no cara fede non devi cercarti uno psicologo... è normale cio' che stai vivendo...
questi figli li abbiamo voluti, desiderati, amati ancora prima di vedere quel test positivo, gli abbiamo dato la vita e li amiamo più di noi stessi ! è quindi ovvio che ogni dolore è il nostro dolore, che ogni cosa che capiti a loro capiti anche a noi... ci sembra di non averli protetti abbastanza ...

almeno tu puo' condividere queste brutte esperienze con tuo marito, parlarne, confrontarti...
io invece le ho vissute da sola e quelle immagini, quei tremori, quelle corse disperate le ho fatte da sola e ho dovuto somatizzarle da sola...

mi viene in mente che quando elia ha avuto le convulsioni è stato ricoverato in ospedale per qualche giorno... durante il ricovero mi è caduto dal lettino che è ben più alto di quello di casa e ha sbattuto la faccia, naso e fronte! ecco li mi sarei ammazzata da sola e le infermiere ci hanno messo parecchio a calmarmi perche' non mi davo pace per non averlo evitato... lui non ha avuto conseguenze ma una parte di me è morta...

Mi piace

25 giugno 2009 alle 21:09
In risposta a viola232

Quando si fanno male in bocca è molto
scioccante perchè sanguinano molto,poi non si capisce mai da dove venga la ferita...
mamma mia!mi hai fatto venire la pelle d'oca....

io ne ho una terrificante,un senso di colpa grande...
lo dico raramente...
leo è caduto dal fasciatoio,ma aveva 2-3 mesi...ero cosi`stanca...e non ho badato,non sapevo che sarebbe stato in grado di girarsi...
prendevo qcs sul lavandino e buum!!!un colpo sordo...la sua testolina,il suo viso rosso dal painto!
che ignorante che son stata!!

Viola....visto che siamo in tema di confessioni...
ti dico qualcosa che raramente dico anche a me stessa
E cioè questa: ho sempre guardato con una certa ansia il nostro fasciatoio. Che pure è stato ed è tuttora utilissimo, praticissimo, ci ha reso la vita veramente facile (è di quelli da vasca da bagno, col bagnetto in plastica integrato)

Lo abbiamo scelto con cognizione, sapendo che bisognava stare sempre molto molto attenti...e infatti così è stato, sempre. Non ho mai lasciato il bambino da solo sul fasciatoio. Mai. E ora che è grandino, a due anni e mezzo, e sale e scende da solo da qualunque mobile, dal lettino, dal fasciatoio, dal seggiolone...proprio ora quell'attrezzo si è rivelato così pericoloso...Vorrei farlo a pezzi

Certo, in realtà mio figlio non è proprio caduto. Tecnicamente, si è sbilanciato in avanti mentre era seduto. Sarebbe caduto a prescindere, anche se si fosse trovato sul divano o sul letto o in piedi. Ha perso l'equilibrio. Solo che era lì. E quella caduta mi perseguita

Ci sono giorni che...temo di non guarire mai da questa cosa
E non lo confesso a nessuno...

Mi piace

25 giugno 2009 alle 21:22
In risposta a sulawesi


elia a 18 mesi ha avuto le convulsioni ...
un mese dopo esatto (8 aprile - 8 maggio... ricordo ancora le date !!!) il taglio il fronte da 4 punti sbattendo contro un comodino... nel suo caso il taglio era talmente profondo da non essere stato possibile applicare colla o cerotto ma solo punti dati con il filo chirurgico... purtroppo ahime' la cicatrice è evidente come anche gli 8 buchi dei punti... a nulla sono valse creme a base di silicone per minimizzare la cicatrice... dopo quasi due anni è ancora li bella bella,.,, chissà in un futuro come diventerà...


chiamate d'oca

canada goose kvinder
canada goose kensington parka продажа
canada goose продажа онлайн
goedkope Canadese gans
canada goose ranska

Un

Formula1: Lewis Hamilton, chiamatelo Emozione!

print-icon
SUT

Lewis Hamilton 2017 (foto: Sutton Images)

Lewis Hamilton visto dal nostro Matteo Bobbi, 2 volte campione del mondo GT ed ex pilota Minardi Formula1

HAMILTON CAMPIONE: LO SPECIALE F1

VIDEO: 4 VOLTE LEWIS, TUTTE LE VITTORIE NEL 2017

di Matteo Bobbi

A volte siamo tutti nostalgici, pensiamo spesso a quanto fosse bella la F1 del passato, a quanto fossero fighi i piloti, a quanto fossero belle ed emozionanti le gare. Vero, però io penso anche che siamo fortunati in questo momento, fortunati perché stiamo vivendo a mio avviso una delle più belle F1 di sempre, con attori incredibili ad animarle.

Sono sempre stato, come in molti, tifoso di Senna. Più che un semplice tifoso.  Per me Ayrton è stato un motivo di ispirazione, una leggenda, qualcuno di talmente incredibile che non pensavo di poter vedere più nessuno come lui. Forse mi sbagliavo però. Con la vittoria del quarto titolo mondiale di Hamilton ho avuto la voglia di ripercorrere tutta la sua carriera, di anno in anno, rileggendomi tutto, documentandomi su tutto, e credo che sia qualcosa di impressionante, qualcosa da far venire la pelle d’oca, qualcosa che mi ha emozionato in forma molto simile a quando anni fa vivevo le gesta di Ayrton Senna.

Un bambino di colore venuto dal nulla, le corse e le vittorie sui kart in un mondo difficile ed ostico per tutti, figuriamoci per un padre e figlio di colore senza supporti economici. Ricordo il video nel quale Lewis piccolino, in smoking, quasi sognante, chiede a Ron Dennis (a quel tempo quasi un Dio intoccabile della F1) di essere supportato economicamente, di poter correre in Formula 1 un giorno con la sua macchina.

Siamo di fronte ad un copione talmente perfetto che nemmeno il miglior sceneggiatore al mondo potrebbe mai scrivere. Eppure cosi è stato, da lì un susseguirsi di trionfi continui, dal kart alla Formula Renault passando alla GP2. Vincendo tutto e subito, quasi a voler mandare avanti il tempo, il tutto per chiudere il cerchio correndo e vincendo per la Mclaren, dimostrando a Ron Dennis che la sua sogno di bambino in smoking si era avverato. Da lì in poi ancora tanti successi, cambiamenti di stile di vita, le feste, gli aerei privati, la vita al limite.

È sempre difficile paragonare epoche diverse e campioni di diverse epoche, ma a me sembra proprio di dire che Ayrton Senna ha un erede. Che corre, che vince, ma che soprattutto emoziona. Cosi come faceva Ayrton....

  • tag
  • hamilton campione
  • Mondiale F1 2017
  • HAMILTON
I PIU' VISTI DI OGGI